Metodo semplice per allineare meccanicamente gli specchi in un telescopio.

Rispondi
Avatar utente
massimoboe
Messaggi: 351
Iscritto il: 25/09/2008, 18:10
Località: Trivero

Metodo semplice per allineare meccanicamente gli specchi in un telescopio.

Messaggio da massimoboe »

Nel post relativo al DK ingegnerizzato da un astrofilo lesperto, ho sottolineato l'impellenza di affrontare il tema della collimazione nei telescopi riflettori.

Chiarisco che esistono due elementi costituenti:
1) l'allineamento o collimazione grossolana meccanica (ed è quello che ci interessa);
2) la collimazione ottica (ed esistono centinaia di tutorial nel web, meglio nei libri, meglio nel Suiter).

Ho quindi costruito un trabiccolo partendo dal principio che l'utente non dispone di mezzi meccanici e non vuole sobbarcarsi spese non necessarie.

Pertanto vedremo come realizzare e come usare un semplice sistema di allineamento, spendendo poco, usando mezzi di fortuna ma che da garanzia di portare in asse le ottiche rispetto al tubo ottico.

La semplicità del metodo è comunque rintracciabile in diversi testi, l'ho provata con un cassegrain da 250, un rc da 250, un cassegrain da 350 ed ha dato ottimi risultati pratici.

Questo sistema puo' essere un buon principio per quando si smonta il tubo ottico oppure si va completamente fuori collimazione (i micrometri sembrano tecnologia troppo avanzata per alcuni), e si vuole "riprendere tutto in mano".

I singoli pezzi, ad esclusione del cannocchialino Takahashi, sono economici e autocostruibili con pochi euro.

Nei prossimi post vedremo ogni singolo elemento e poi, alla fine, il funzionamento.

Massimo

Avatar utente
massimoboe
Messaggi: 351
Iscritto il: 25/09/2008, 18:10
Località: Trivero

Re: Metodo semplice per allineare meccanicamente gli specchi in un telescopio.

Messaggio da massimoboe »

WhatsApp Image 2020-11-03 at 14.30.34.jpeg
WhatsApp Image 2020-11-03 at 14.30.34.jpeg (37.81 KiB) Visto 112 volte
WhatsApp Image 2020-11-03 at 14.30.34 (1).jpeg
WhatsApp Image 2020-11-03 at 14.30.34 (1).jpeg (49.64 KiB) Visto 112 volte
WhatsApp Image 2020-11-03 at 14.30.34 (2).jpeg
WhatsApp Image 2020-11-03 at 14.30.34 (2).jpeg (54.1 KiB) Visto 112 volte
Come si vede dalle foto sopra, il sistema è costituito da un disco (ma puo' anche essere un quadrato) di alluminio (o qualunque materiale riflettente), con una torcia rossa dietro che emette luce al centro del disco.
Il disco a sua volta è collegato ad un blocco di plastica che rende il tutto solidale (notare le viti radiali per centrare la lampadina) e ne permette il fissaggio su di un sostegno stabile.

Quindi ora c'è il sistema di emissione sul quale si lavora per portare lo specchio al centro.

Occorre un altro pezzo realizzato con un po' di cura (serve un amico tornitore), ma sempre con materiali di recupero.

Massimo

Avatar utente
massimoboe
Messaggi: 351
Iscritto il: 25/09/2008, 18:10
Località: Trivero

Re: Metodo semplice per allineare meccanicamente gli specchi in un telescopio.

Messaggio da massimoboe »

WhatsApp Image 2020-11-13 at 14.19.46 (1).jpeg
WhatsApp Image 2020-11-13 at 14.19.46 (1).jpeg (57.07 KiB) Visto 73 volte
WhatsApp Image 2020-11-13 at 14.19.46 (2).jpeg
WhatsApp Image 2020-11-13 at 14.19.46 (2).jpeg (117.96 KiB) Visto 73 volte
WhatsApp Image 2020-11-13 at 14.19.46.jpeg
WhatsApp Image 2020-11-13 at 14.19.46.jpeg (61.71 KiB) Visto 73 volte
Il secondo pezzo da costruire, sempre con materiali di recupero, è quello che è visibile nelle foto.
Segue la descrizione, avvertendo pero' che serve un amico con un piccolo tornio e che occorre adattarlo al proprio telescopio.

Massimo

Avatar utente
massimoboe
Messaggi: 351
Iscritto il: 25/09/2008, 18:10
Località: Trivero

Re: Metodo semplice per allineare meccanicamente gli specchi in un telescopio.

Messaggio da massimoboe »

Abbiamo dunque un tubo di alluminio con due corone di viti (di qualunque genere purchè lunghe), poste a 120° circa e che servono per dare il centraggio, dentro il medesimo tubo, di un cannocchialino (in questo caso un vecchio cercatore 6x30 recuperato dai rottami). Tre viti posteriori appoggiano sul cannocchialino, tre anteriori all'anello di plastica in cui è inserito il cercatore.

Il tubo di plastica bianco che puo' anche essere costruito in modo più decente se si ha un piccolo tornio hobbystico, contiene una bronzina in polimero per permettere lo scorrimento avanti e indietro del cannocchialino.

Qua ovviamente si è ESTREMIZZATA la semplificazione, ma se si ha tempo, voglia e un tornio da poco, si può costruire molto meglio e con un maggior grado di precisione.

Alla fine del tubo di alluminio principale ho realizzato un filetto che si avvita (per i telescopi NortheK) al filetto del canotto centrale della cella. Chi ovviamente non ha un Northek dovrà attaccarsi in qualche altro modo con dei raccordi o degli anelli. Le messa a fuoco va tolta perchè ha un fuori asse che rende più impreciso il sistema.

Massimo