Ottobre 2015.

Rispondi
Avatar utente
massimoboe
Messaggi: 355
Iscritto il: 25/09/2008, 18:10
Località: Trivero

Ottobre 2015.

Messaggio da massimoboe »

Ottobre 2015.

Come preannunciato nell’editoriale di Settembre, iniziamo a presentare la linea di prodotti accessori e dei nuovi OTA che NortheK immetterà sul mercato (alcuni sono progetti in fase esecutiva, altri sono prototipi in consegna).

Nelle pagine del forum ci saranno poi thread dedicati in cui passo passo si spiegheranno i vari prodotti, con foto, disegni e schede tecniche, seguirà poi, a collaudi terminati, la messa in commercio attraverso il sito.

Questa prassi, che nessun produttore adotta, è molto laboriosa e costosa. Ma è l’unico modo per consentire un livello di qualità commisurato al prezzo richiesto. Frequentemente interveniamo su prodotti in cui applichiamo innovazioni e modifiche. Un telescopio da 250 mm di 5 anni fa non è il telescopio da 250 mm consegnato oggi. Ci sono stati, in questo caso, almeno 6 interventi di modifica sostanziale.

Questo mese parliamo del sistema MCS di NortheK – blocco 1.

Il Mirror Cooling System (blocco 1 sta per versione 1) è un sistema dedicato al controllo elettronico passivo per le ottiche a riflessione.

L’utente dispone di un hand pad (che è aperto a moltissime applicazioni e evoluzioni che vedremo nei blocchi 2 e 3 tanto da diventare il riferimento elettronico per lo strumento e non solo per le termiche ma per ogni possibile e pensabile necessità) che comanda il sistema di aspirazione, sia sottostante che sulla superficie dello specchio.

Il Mirror Cooling System è prerogativa indispensabile per i modelli deep sky, per tale ragione ha avuto la precedenza su altri programmi.

MCS si basa su un sensore IR della Texas Instruments per lo specchio, e di un sensore guida per la temperatura esterna.

Il display è di 128x64 px, puo’ gestire fino a 10 sistemi di aspirazione , e nel blocco due li potrà anche dividere singolarmente o in gruppi omogenei.

Il display mostra:

Temperatura dello specchio (precisione +-0,25°)

Temperatura esterna (precisione +-0,25°)

Percentuale potenza aspirazione

10 modalità d’uso (auto/silenziosa/ e vari delta t reimpostati/3 diverse percentuali di potenza delle ventole)

Delta t finale tra punto di misura sullo specchio e ambiente esterno.

L’operatività dei sensori va da – 40° a + 125° con un range di precisione di 0.0625°.

Naturalmente ora inizia la fase “test militare”, per poi industrializzare il prodotto che – molto importante – presso le Officine NortheK può essere applicato a qualsiasi telescopio in commercio.

Superati i test sul campo e i test di resistenza , lo porteremo al blocco 2 e lo applicheremo di serie sui tubi da 250 mm di apertura in su.

Massimo Boetto

Agli ingegneri piace risolvere i problemi. Se non ci sono problemi sottomano, gli ingegneri li creeranno.
Scott Adams, Il Principio di Dilbert, 1996

Torna a “EDITORIALE”