Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
Viewing User Profile for: Roberto Coleschi
About Contact
Joined: Mar 21, 2010 10:08 PM
Last Post: May 8, 2011 08:22 PM
Last Visit: May 8, 2011 08:25 PM
Avatar:


View User Blog
Send Private Message
Post Statistics
Roberto Coleschi has contributed to 10 posts out of 7834 total posts (0,13%) in 3,502 days (0,00 posts per day).

20 Most recent posts:
SPUNTI DI DISCUSSIONE » Ma un piccolo astrografo ? May 8, 2011 08:22 PM (Total replies: 6)

Mi fa piacere che la realizzazione dello strumento stia progredendo; mentre vi auguro buon lavoro, seguirò gli sviluppi del progetto, e mi farà piacere vedere immagini del tubo ottico e delle soluzioni tecniche adottate (laddove sarà possibile farlo); a presto..

TECNICA E TECNOLOGIA ASTRONOMICA » Sviscerare un LX200 Mar 10, 2011 08:38 AM (Total replies: 24)

A me sembra un’anomalia considerare queste “soluzioni” come del tutto normali e legittime in uno strumento Meade/Celestron, solo perché trattasi di strumento mass-market. La mentalità, appartenuta anche a me e che lentamente sto rivedendo, che comunque si debba accettare ogni sorta di trabiccolo al limite dell’utilizzabilità, perché comunque se si vuole il massimo bisogna rivolgersi ai bravi artigiani oppure ai marchi di grande prestigio mi sembra discutibile, ma è dura a morire presso una buona maggioranza di appassionati. Così, mentre si criticano giustamente ed apertamente le scelte costruttive di un artigiano riguardo ad uno strumento fotografico che forse non performa a dovere, nessuno si sofferma a pensare che bisognerebbe osservare i propri strumenti “consumer” con maggiore senso critico…

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Ma un piccolo astrografo ? Jan 17, 2011 07:34 PM (Total replies: 6)

Mi scuso in anticipo se l'argomento è stato trattato altrove, in tal caso indicatemi dove proseguire; è solo uno spunto, ma mi chiedo se Northek abbia mai pensato di produrre un tubo ottico relativamente piccolo e leggero che possa soddisfare le richeste di parte degli astrofotografi del profondo cielo. Mi veniva da pensare a qualcosa di simile agli Epsilon della Takahashi, che offrono un buon campo inquadrato, e sono molto "veloci". Io credo che uno strumento a riflessione da 8", con un rapporto focale di 600/800 mm, ed un campo corretto utile per le moderne reflex digitali, costruito con la massima cura, che potesse pesare intorno ai 10 kg, sfruttabile anche con montature non necessariamente eccelse, potrebbe essere appetibile per molti appassionati. Insomma, un Northek NW 180- 200mm f/4....

Cari saluti

Roberto

FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK » Forum NortheK. Dec 26, 2010 11:57 AM (Total replies: 81)

Ciao Daniela, colgo l'occasione per fare a te ed allo staff Northek i rituali auguri di buone feste. A volte comprendo la difficoltà di rappresentare un marchio/prodotto, ed allo stesso tempo cercare di mantenere un confronto sereno nei confronti di coloro che utilizzano strumenti nati da filosofie ed approcci tecnici molto diversi da quelli adottati dalla vs. azienda. Finora la tecnica di illustrare (con dovizia di particolari) le tecniche costruttive dei vs. telescopi ha sortito l'effetto di un sasso lanciato nell'alveare: si vedono dei telescopi nudi, si vedono le celle, si tocca con mano quello che si acquista. mai nessuno prima d'ora aveva fatto questo.
Per quanto mi riguarda, vedere un telescopio nudo mi ha spinto a più di una riflessione: mi auguro che il vostro impegno in questo senso possa essere compreso e magari ripagato, e che qualche scaramuccia su altri luoghi d'incontro sia solo l'indicazione che qualcosa sta veramente cambiando, nella percezione della qualità e dell'impegno di coloro che percorrono strade diverse, magari più difficili ma sicuramente a lungo termine più appaganti.

Cari saluti

Roberto

FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK » Forum NortheK. Mar 29, 2010 08:53 PM (Total replies: 81)

Quote: A seguito di questo ultimo post e di quanto ci scrive il nuovo utente Roberto Coleschi, vorremmo dire ancora:
con la nuova stagione inizieremo una serie di post "narrativi" su determinate esperienze, se ne parlava ieri con Daniela, con lo scopo di accompagnare gli utenti - magari con le loro impressioni ed esperienze al riguardo - alla gestione dei telescopi NortheK e non solo.
Sarebbe molto interessante che, ad esempio, omettendo marche e nomi, nelle sezioni più idonee gli utenti raccontassero le loro esperienze e i successi (postare pure le foto o le misurazioni) e magari i problemi incontrati, altri utenti e poi noi potremmo essere utili.
Sappiamo che l'amico Ivan sta proseguendo con passi da gigante nel campo dell'imaging, sappiamo anche che è un po' preso dal piccolo Matteo, ma comunque lui è un esempio che se avesse tempo e voglia, sicuramente potrebbe accompagnare molti astrofili all'inizio di questa attività (speriamo Ivan non ce ne voglia, è un invito non un obbligo).
Crediamo che questo aspetto da noi trascurato, ma siamo molto presi nello spiegare concetti e scelte che altri occultano accuratamente, possa poco alla volta emergere.......
Maxproject

--- Original message by maxproject on Mar 22, 2010 12:10 AM
Si, credo che l'esperienza visuale e fotografica che ogni astrofilo ha maturato potrebbe essere raccontata, ed insieme analizzata, con i pro ed i contro che ogni soluzione comporta. Non si tratta di diffamare questo o quell'altro marchio commerciale: è evidente che Northek non nasce per rubare quote di mercato a Meade o Celestron. Ma credo che in molti appassionati, si sta facendo strada la consapevolezza che acquistare strumenti da un tot. al chilo, non garantisce mai una soddisfazione a nessun livello, casomai soddisfa una compulsiva necessità di spendere in continuazione denaro in strumenti ed oggetti che di rado saranno poi utilizzati con profitto.


Mi sembra di ricordare che la soluzione del fuocheggiatore ruotante sia stata adottata dalla JMI in alcuni telescopi Newtoniani (ne ha recuperato uno Fede 67, mi sembra). L'intero gruppo dello specchio secondario può ruotare intorno al tubo, facilitando la ricerca di una posizione comoda per osservare. Ovviamente questa soluzione è un compromesso che a fronte di una maggiore comodità d'uso, potrebbe rendere più instabile la collimazione stessa...


Se permettete, mi inserisco nella discussione per esporre la "soluzione" tecnica adottata dai costruttori del telescopio che possiedo da qualche tempo. Mi piace pensare che il bicchiere sia sempre mezzo pieno, e allora, forte di qualche impressione positiva, ho pagato i cinquecento euro richiesti per il Newtoniano di costruzione Taiwanese (Taiwanese suona meglio di Cinese, non trovate?).
A volte osservo il mio Taiwanese da 8" f/4 e lo trovo onesto, bianco lucido, con quel fuocheggiatore a due velocità che mi inorgoglisce (fino a che non si stringe la vite di blocco dello scorrimento), e mi chiedo se "vale quello che costa". Forse ritorneremo sul significato della frase "vale quello che costa".
Il secondario è incollato sul suo supporto, ma è incollato in maniera decentrata di almeno due mm. Bisogna agire sulle due viti di blocco del supporto, per fare scorrere lo specchio secondario e tentare un primo centraggio di esso. Lo specchio secondario non ha l'offset impostato di "default" (perlomeno misurando il tutto con il calibro non sono riuscito a definirne l'entità).
Per "collimare" lo strumento (a questo punto, dopo quanto letto sopra, il verbo collimare assume il valore che più ci piace attribuirgli), ho acquistato due strumenti molto "useful": un Sight Tube ed un'autocollimatore che sono prodotti e distribuiti da Jim Fly (il sistema Cat's eye), che ho trovato veramente molto soddisfacenti nell'utilizzo. Dopo aver marcato con precisione certosina il primario con il suo triangolino rosso, ho seguito tutta la procedura indicata, fino a raggiungere con l'autocollimatore una specie di centraggio delle ottiche.

Il telescopio non mantiene la collimazione, o meglio, essendo uno strumento dal rapporto focale critico, è sufficiente qualche spostamento del tubo ottico per indurre qualche spostamento o vibrazione sufficiente a scollimare il telescopio in maniera rilevante, per uno strumento in teoria così critico da mantenere in collimazione (l'autocollimatore rivela in maniera impietosa spostamenti di frazioni di mm).

Così la cosiddetta “strumentite” ha richiesto il consueto tributo: altro denaro che si somma al monte di soldi spesi per possedere una strumentazione che sia otticamente che meccanicamente è meno che mediocre.

Si può dire?


P.S: Il Sight Tube più l'autocollimatore sono costati quasi quanto il telescopio, e sono il mio migliore acquisto fatto finora....

Cari saluti

Roberto

WELCOME IN NORTHEK » Roberto vi saluta.. Mar 22, 2010 11:05 AM (Total replies: 7)

Massimo, Daniela, grazie ancora per il benvenuto. Mi piace aggiungere che la decisione di iscrivermi è stata dettata soltanto dal desiderio di leggere e cercare di saperne di più tra il divario che esiste tra gli strumenti che offre il mercato di largo consumo, e le soluzioni sicuramente più raffinate che sono rappresentate da un’azienda artigianale come Northek. Non ho nessuna intenzione di scatenare inutili e becere gazzarre tra i sostenitori di chissà quale marchio o bandiera, tant’è che mi piace firmarmi con il mio nome e cognome, per evitare anche lontanamente di poter essere scambiato per un piantagrane. Con lo stesso nome e cognome, frequento due forum di astrofili, nei quali non credo di essere mai uscito troppo dalle righe, e mi piace pensare che chiunque si presenta con il proprio nome, debba avere almeno il beneficio di essere accolto come una persona reale, in carne ed ossa (così come avete gentilmente fatto).

E’ altrettanto evidente che non si possano palesare i difetti delle soluzioni commerciali (per una serie di motivi che avete citato): comunque tendono ad emergere da soli….
Vi rimando i saluti e gli auguri di un buon lavoro, con la promessa di partecipare al forum con spirito costruttivo ed amichevole, evitando spiacevoli malintesi e fraintendimenti.

Roberto

WELCOME IN NORTHEK » Roberto vi saluta.. Mar 21, 2010 11:48 PM (Total replies: 7)

Grazie a voi del benvenuto; credo che qualche "distanza" tra Northek ed il lettore medio dei forum possa essere colmata. Si è letto più volte che Northek si rivolge ad un pubblico che ha già fatto le sue scelte (consapevole di quello che acquista). Io non ho alcun dubbio su quanto scrivete, ma credo che comunque bisogna arivare alla consapevolezza di questo per gradi; nessun neofita sarebbe probabilmente in grado di apprezzare soluzioni tecniche evolute, e quindi gli strumenti "consumer" faranno ancora la loro parte: tutto quanto sta tra uno strumento di tipo mass-market ed uno strumento di costruzione raffinata, lo si dovrà leggere anche e soprattutto sul forum..

WELCOME IN NORTHEK » Roberto vi saluta.. Mar 21, 2010 11:21 PM (Total replies: 7)

Buonasera a tutti: dopo aver frequentato il forum Northek da lettore silenzioso, mi è sembrato giusto palesare la mia presenza; le osservazioni di Massimo riguardo coloro che accedono in molti al forum e non partecipano mi hanno colpito, e mi è sembrato doveroso fare sapere che sono tra i lettori. Confesso di essermi iscritto perchè provavo una sorta di disagio nel leggere senza neanche presentarmi, e credo che coloro che mantengono viva un'idea, un marchio, un'attività, abbiano il diritto (e forse anche il piacere) di sapere che la loro attività è seguita con una certa attenzione da più persone ed appassionati.
Per quanto mi riguarda, la riluttanza nell'iscrivermi al forum, deriva da una scarsa conoscenza delle nozioni tecniche necessarie per partecipare a molte delle discussioni presenti sul forum, come se fosse obbligatorio padroneggiare concetti che probabilmente fanno parte del bagaglio di chi i telescopi li costruisce; per adesso, dunque, mi rimane l'impressione di essere approdato in un forum molto "tecnico", e di essere come il coniglio Bunny che mette il capo fuori dalla tana per vedere se qualcuno lo vuole mangiare: spero che con il tempo, quest luogo possa aprirsi a contibuti anche modesti come il mio, ma forse importanti ed ugualmente degni di attenzione e risposte.

Cari saluti

Roberto


Time: Mon October 21, 2019 11:04 AM CFBB v1.4.0 32 ms.
© AderSoftware 2002-2007