Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
Viewing User Profile for: fabio genugu
About Contact
Joined: Apr 17, 2015 11:54 AM
Last Post: May 14, 2015 12:48 PM
Last Visit: Jan 25, 2016 12:00 PM


Send Private Message
Post Statistics
fabio genugu has contributed to 16 posts out of 7720 total posts (0,21%) in 917 days (0,02 posts per day).

20 Most recent posts:
SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. May 14, 2015 12:48 PM (Total replies: 497)

Aggiungo in modo sincero di riconoscere a voi di Northek il merito, tramite questo forum e i vari spunti di tecnica strumentale, di aver sgomberato il campo da falsi miti e messo l'accento sulle criticità del funzionamento dei telescopi, aspetti che spesso si prendono sottogamba per piangerne in seguito sul campo quando va tutto storto. Alcuni argomenti non sono di immediata comprensione ma bene o male chi non è proprio neofita ci arriva perché lo stile è sempre divulgativo.
Sarà pure un sito aziendale che per definizione deve mirare alla vendita, ma il vostro approccio l'ho trovato onesto da subito, non so come dire non c'è niente che mi fa accendere un campanello di allarme solo perché le vostre ottiche costano bei soldi e, PER ORA, non me le posso permettere.
Molti come si è visto la pensano in modo diverso..
Aggiungo un fatto personale, tutto questo mi ha fatto passare la voglia dell'acquisto "tanto per provare, poi costa poco", quello fatto in modo quasi compulsivo per sperimentare qualcosa, così si crede, di nuovo. Ma che è la solita minestra riscaldata.
Ora ho un tubo ottico un po' scalcagnato anche per i standard orientali ma con buoni specchi, e va bene cerco di farlo funzionare per quello che è prima di sostituirlo. Ma il prossimo deve stare su tutto un altro pianeta, se no non ne esco..

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. May 14, 2015 12:16 PM (Total replies: 497)

Si, penso che abbiano stufato un po' tutti questi Lesperti saccenti, con le loro convinzioni scolpite nella pietra. E i neofiti lì a pescare a piene mani affidandogli la scelta di come andranno spesi i soldi per la strumentazione. Alla fine non si parla neanche più delle caratteristiche di quel telescopio rispetto a un altro, ma del fatto che costa 20 euro in meno e in più ti danno un Ploessl made in Taiwan! I (pre)concetti sono sempre quelli e sono ripetuti in loop..
Non leggo quasi più i vari forum (Coelestis l'ho bandito, m'ha stufato da tempo per vari motivi). Salvo solo i thread che trattano di osservazioni/fotografie o quando bisogna confrontarsi se c'è qualche problema con la strumentazione, almeno lì si parla in prima persona. I consigli per gli acquisti fanno decisamente pena, e stupisce anche notare come persone che in firma esibiscono fieramente tre righe tra telescopi e accessori chiedono consiglio, ad altri neofiti evidentemente!, sul prossimo acquisto! E l'esperienza pregressa???
Non so se mi sfugge qualcosa, ma sembra che almeno le frecciatine salaci su Northek siano finite. Non che cambi qualcosa per chi sceglie con la propria testa e le proprie tasche eh..

TECNICA E TECNOLOGIA ASTRONOMICA » I cloni della serie 230. May 12, 2015 03:18 PM (Total replies: 6)

AHAHAH perfetto non mancherò di ricordarvelo quando sarà il momento, hi hi hi.

Credo di aver capito di chi si tratta, il loro sito è pieno di questi disegni! Très très jolies!

TECNICA E TECNOLOGIA ASTRONOMICA » I cloni della serie 230. May 12, 2015 12:05 PM (Total replies: 6)

Il tubo in carbonio è direttamente imbullonato alle celle..
Hovintoquacchecosa??

SE IO FOSSI NORTHEK. » Se io fossi NortheK.............. May 10, 2015 10:06 PM (Total replies: 49)

Non li conoscevo, mi informo..

FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK » Ultra 230. May 10, 2015 08:19 PM (Total replies: 45)

Scrivendo il post in un altro thread e pensando all'Ultra 230 mi sono chiesto: ma come si collima?? Di sicuro non c'è il classico indice al centro del primario, perché è forato, men che meno si possono utilizzare le graffette per posizionare il secondario

SE IO FOSSI NORTHEK. » Se io fossi NortheK.............. May 10, 2015 08:06 PM (Total replies: 49)

Ciao a tutti, da utilizzatore e grande estimatore dello schema newton (e mi auguro, futuro proprietario di un Ultra 230) mi piacerebbe un sistema di collimazione all'altezza di un tubo ottico realizzato con certi criteri. Mi sono sempre affidato al Cheshire per il posizionamento del secondario ed una prima collimazione del primario, ma quelli che si trovano in commercio sono affari da pochi euro per i quali è lecito interrogarsi sulla qualità della loro realizzazione..
A parte le tolleranze meccaniche dei loro barilotti, che forse non ha senso spingere a chissà quali livelli se si sa in partenza che verranno infilati in portaoculari con le due vitine di serraggio (anche se ora esistono i Click Lock), mi ha sempre lasciato perplesso l'eccessivo spessore dei fili incrociati. Si sa che il secondario va posizionato di giorno in modo meccanico attraverso i vari dispositivi di collimazione, non c'è modo di controllare il suo allineamento attraverso la figura di diffrazione di una stella ad alti ingrandimenti perché quello che cambia è solo il posizionamento del CPL nell'oculare e non la geometria dell'immagine di diffrazione come succede per il primario. Quindi al momento, collimando il secondario, si agisce a occhio nudo e molto probabilmente fuori asse perché non c'è un paraluce per posizionare l'occhio, in aggiunta il crocicchio è molto spesso e non è per niente facile capire se il centro del primario è in asse. Poi si collima per mezz'ora il primario a 1000x lottando con il seeing, dando per scontato che il diagonale sia ben posizionato..
Chi possiede un derivato del Cassegrain ed ha certe pretese può prendere il cannocchialino Taka di cui anche Northek fa uso. Sarebbe bello ci fosse un accessorio analogo anche per i newton..
Edited by fabio genugu on May 10, 2015 at 08:10 PM

FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK » Ultra 230. May 2, 2015 10:07 PM (Total replies: 45)

Buonasera,
benissimo, grazie per la disponibilità. La colonna sarà il prossimo miglioramento del setup e vorrei qualcosa di definitivo, penso che rivolgendomi a Bellincioni starò in una botte di ferro..

FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK » Ultra 230. May 1, 2015 10:25 PM (Total replies: 45)

Ok, grazie ora è tutto più chiaro, cercherò il thread sulla riparazione che deve essermi sfuggito.
Mah, credetemi che non vedo l'ora di ordinarne uno perché sono stufo marcio di recitare il rosario prima di OGNI osservazione, di vibrazioni all'oculare, del drawtube che si inclina rendendo ridicolo ogni sforzo fatto per la collimazione, ecc. ecc... Devo portare più pazienza del solito ma il passo a questo punto va fatto.

Quanto la determinazione del CG non credo sia fondamentale arrivare ad una precisione millimetrica, mi premeva conoscere l'altezza minima della colonna ed a quel punto sincerarmi che l'oculare non fosse troppo alto da costringermi ad usare un rialzo. Potendo levare le maniglie recupererei ancora qualche cm quindi perfetto, non avrei problemi a gestirlo.
Al momento di cercare il supporto adatto, acquisto che farò prima possibile come upgrade dell'attuale setup ed in prospettiva dell'Ultra, magari potrei chiedervi delle misure più precise, specie se (come pare al momento) dovrò farmi realizzare il supporto su misura. Ancora non so da chi, pensavo a Bellincioni ma dubito che faccia colonne per altre montature..
Si vede quanto poco sia considerato lo schema newton per il visuale (dobson a parte) anche per la totale assenza di supporti specifici.
Grazie delle info per ora

ps: porterete a termine quel sistema che attraverso più parametri mette a confronto ottiche concorrenti? Scusate non ricordo il nome, l'ho letto in un thread da qualche parte...

WELCOME IN NORTHEK » Un saluto a tutti May 1, 2015 06:52 PM (Total replies: 6)

Grazie Andrea

FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK » Ultra 230. May 1, 2015 06:48 PM (Total replies: 45)

Ho fatto quattro conti e viene fuori che come dimensioni questo 230 non presenta molte più complicazioni del 150/1200 nell'osservazione visuale in equatoriale..
Infatti a fronte di un tubo molto più ingombrante (144cm compresi 8cm solo di maniglie, contro 115cm) presenta un fuocheggiatore in proporzione molto più arretrato sul tubo che permette quasi di pareggiare la distanza dell'oculare dal CG del tubo (50cm contro 47cm dell'Orion).
Di contro la "metà" di tubo rivolta verso terra è decisamente più ingombrante anche per "colpa" delle maniglie (73cm contro 58cm), quindi anche volendo abbassare ulteriormente l'oculare non posso considerare supporti con la flangia a meno di 60cm da terra, pena l'impatto al suolo della culatta. Utilizzando una colonna di questo tipo mi ritroverei comunque l'oculare più basso di una decina di cm rispetto alla configurazione attuale, con meno vibrazioni ed un'ottica infinitamente più godibile.
Ho ancora una curiosità riguardo questo strumento, l'estremità superiore del tubo è in alluminio per favorire il bilanciamento o perché è molto più semplice collegare il fuocheggiatore a questo materiale rispetto a creare un'interfaccia con la fibra di carbonio? Forse per entrambe le cose...

Chiedo, perché continuo a vedere strumenti (i TS in carbonio per esempio, che tempo fa presi anche in considerazione, prima di vedere il vostro Ultra 230 ) con fuocheggiatori, celle del primario ecc. direttamente imbullonati sul carbonio, mentre leggevo che Northek aborrisce questa soluzione.
Nel caso invece del NW 250 dove il tubo è tutto in carbonio immagino che internamente ci sia una sorta di interfaccia per il fuocheggiatore..

Vorrei anche sapere se l'Ultra 230 rimarrà comunque in produzione o potrebbe essere tolto dalla linea com'è accaduto allo Scout 108..

Grazie,
Fabio

WELCOME IN NORTHEK » Un saluto a tutti Apr 30, 2015 11:07 AM (Total replies: 6)

Grazie Carlo.
E' ancora attiva l'associazione di Cagliari? Quando ancora vivevo dai miei a Carbonia ho conosciuto M. Massa e partecipato a qualche serata a Poggio dei Pini, alcune erano organizzate da ottica Franz.. Rimpiango ancora non esserci stato per la presentazione dell'AP Traveler, bei tempi.

FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK » Ultra 230. Apr 29, 2015 04:25 PM (Total replies: 45)

Grazie, ora ho tutte le misure

FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK » Ultra 230. Apr 29, 2015 03:44 PM (Total replies: 45)

Buongiorno,
grazie è sufficiente, è utile per farmi un'idea. Quindi il baricentro si trova quasi a metà del tubo. Dimenticavo, ho bisogno anche della distanza tra il centro del fuocheggiatore e l'apertura del tubo..

FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK » Ultra 230. Apr 29, 2015 01:43 PM (Total replies: 45)

Strumento estremamente interessante, avendo posto come limite un diametro di 25cm in configurazione newton su montatura equatoriale lo considero un punto di arrivo per le mie osservazioni visuali. Al momento osservo provvisoriamente con un Orion uk 150 f/8 su ioptron cem60, sembra avere dei buoni specchi ma la meccanica è povera e questo esemplare è pure male assemblato e mi sta facendo tribolare un po'. Penso di essere vicino a venirne a capo ma è chiaro che con soli 15cm non posso osservare proprio di tutto..
Ho in programma di sostituire il treppiede originale con qualcosa di più stabile e che sia di minore intralcio al tubo ottico quando si punta verso lo zenit, una colonna sarebbe ideale e devo capire quanto deve essere bassa. Per orientare la scelta vorrei prima farmi un'idea degli ingombri del Ultra 230, in particolare la posizione che assumerebbe l'oculare confrontandola con quella, qualche volta leggermente fastidiosa, che riscontro già nell'Orion che pure ha un tubo da quasi 1,2 mt. Mi sarebbe d'aiuto sapere più o meno dove è situato il baricentro del 230 in modo da calcolare la massima altezza dell'oculare data l'altezza da terra della flangia della colonna/treppiede. Attualmente con la flangia a 73 cm da terra ho bisogno di un piccolo rialzo se il tubo punta vicino al meridiano e allo stesso tempo a declinazioni vicine a +90°, e per forza sono 1,68..

Grazie!
Edited by fabio genugu on Apr 29, 2015 at 01:46 PM

WELCOME IN NORTHEK » Un saluto a tutti Apr 29, 2015 01:12 PM (Total replies: 6)

Buongiorno a tutti,
mi sono iscritto qualche giorno fa dopo qualche mese di piacevoli e interessantissime letture in questo Forum e nelle pagine del sito Northek. Scrivo da Olbia dove vivo e soprattutto lavoro, ma sono originario del sud dell'isola..
Sono appassionato di astronomia praticamente da sempre, ma iniziai ad osservare nel '93 con un orrendo Konus "Cetus" 60/800 giallo che (strano se ci penso adesso!) invece di allontanarmi per sempre dall'hobby ha alimentato la mia curiosità verso l'osservazione diretta e tutti gli aspetti tecnici connessi. Attraverso alti e bassi, acquisti a volte errati, e l'alluvione del 2013 che ha spazzato tutta la mia strumentazione, sono approdato ad una conclusione: non ha senso avere n telescopi sulla carta tutti diversi e specializzati ma che mostrano evidenti pecche che li rendono fruibili con difficoltà e molta incertezza. Meglio un solo strumento, fatto molto bene e immediatamente utilizzabile anche quando non si ha tutta la notte per osservare!
Ecco come sono approdato al sito Northek. Da utilizzatore di schemi newton (dal 114 a un paio di dobson da 250mm) mi sono sempre chiesto perché la collimazione debba essere così maledettamente macchinosa e affidata al caso, quando per le ottiche si fa tanto rumore per precisioni dell'ordine di qualche decina di nm. Per cui viene da chiedersi: è possibile vedere questo divario ridotto? Anche con un GSO mi è capitato di vedere immagini esteticamente appaganti. Ma, se solo la meccanica fosse più precisa???
Quanto tempo in più potrei stare all'oculare invece che con l'occhio attaccato al Cheshire??
Finalmente penso di aver trovato un produttore di telescopi capace di dare risposta a queste mie domande..


Time: Thu October 19, 2017 4:45 PM CFBB v1.4.0 15 ms.
© AderSoftware 2002-2007