Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
»Forums Index »Argomenti generici di astronomia pratica »FORUM DI ASTRONOMIA PRATICA »Pentax 85/1000
Author Topic: Pentax 85/1000 (5 messages, Page 1 of 1)

diglit
--
Posts: 56
Joined: Sep 25, 2008

0


Posted: Jan 15, 2009 10:12 PM          Msg. 1 of 5
La sera dell'11/1/2009 ho dato la "prima luce" al Pentax 85/1000.

Doveroso preambolo: era da tempo che inseguivo questo "pezzo di storia dell'ottica giapponese". Francamente abbastanza raro (non ne ho mai trovato nessun altro) e realizzato in modo ineccepibile.
Appena avrò tempo vi posterò qualche foto di particolari vari cosicché ci si possa rendre conto di come un tempo venivano costruiti gli strumenti.

Il "medium size Pentax" (lo strumento è del 1977) è nella versione da 85mm. con focale 1000mm. (esisteva anche una versione 70mm x 900 di focale e una versione 100mm x1200 di focale) è completo di cavalletto e montatura originale (quest'ultima è un vero gioiello meccanico). Il tutto in "verde pentax classico", come lo chiamo io. Le condizioni sono eccellenti e il tubo ottico è realizzato molto bene (ottimi i diaframmi interni, l'annerimento, la cella collimabile, perfetto il focheggiatore a pignone e cremagliera, ottima anche la culla e il supporto cercatore). Figuratevi che il canocchiale polare nell'asse AR della montatura ha l'oculare disassato rispetto all'asse ottico tanto che, ruotandolo, esso si sposta così da intersecare perfettamente la linea immaginaria uscente dalla stella polare. Una chicca incredibile. Per non parlare delle manopole dei comandi flessibili con i noni in gradi o primi secondi così da offrire una prima grossolana idea di quanto ci si sposti ruotando, ad esempio, per un quartyo di giro la manopola.... bellissimo.
Lo strumento è arrivato dall'Inghilterra in ottime condizioni ma richiedeva quel minimo di cosmesi di "start up"
Prima l'ho pulito per benino, ho ingrassato tutto ciò che necessitava di essere sistemato, ho smontato e pulito e reingrassato il focheggiatore, etc... (questo nella giornata di sabato a dire il vero).
Ho poi puntato una stella (mi chiederete "quale" ma tra una nuvola e l'altra ne vedevo 1 + la Luna)... comunque sia era qualcuna in Pegaso perché è in quella posizione all'ora di osservazione ed era la sola stella luminosa visibile tra le prime di nuvolette-pecorelle. Quindi un test cominciato in modo estremamente scientifico... :-)
Comunque sia... accettando il treno ottico peggiore che si possa usare: un vecchio diagonale a specchio Meade da 31,8 un po' rigatino e impolverato e pure mancante della vite di fermo dell'oculare.... (quindi anche con parallasse dell'asse di fuoco... una cosa abominevole... quasi mi vergogno a raccontarlo). Potrei trincerarmi dietro al fatto che ho i diagonali da 31,8 decenti in un'altra cassetta che sta non a Milano in questo momento... :-)
Comunque sia, nonostante le premesse "contestuali" piuttosto negative, ho riscontrato probabilmente il MIGLIORE star test che io abbia mai visto... insieme a quello dello Zeiss AS 63. E qui Massimo può forse ricordare quanto questi fosse eccellente; bene: questo Pentax è pari allo Zeiss AS o, forse, anche migliore.
Non nego un certo euforico sbigottimento: nessuna scollimazione (OK), pochissima cromatica residua (OK), nessuna aberrazione sferica, niente astigmatismo, definizione dei vari cerchi di diffrazione da disegno, nessuno squilibrio di luminosità tra i vari anelli, forse una lievissima rugosità di lavorazione (?). Il pelo nell'uovo davvero... e comunque inferiore a quanto già emerso con l'AS 63 (quindi un difetto praticamente inesistente).
Pazzesco.... Un'ottica eccezionale in parole povere.
Aggiungerei inoltre, a ulteriore ricamo, che l'ottica è anche spianata in modo notevole per un doppietto quasi d'epoca (classe 1977). Si nota un lieve distorsione (lieve dico) solo a bordo campo (bordo-bordo intendo) di un oculare "normale" grandangolare come il Meade SWA24,5mm. che esibisce, abbinato al Pentax 85/1000, 41x e un campo di 1,65°.

Star test davvero rimarchevole.

Non appena eseguirò qualche test visuale più indicativo ve lo posterò, insieme a qualche immagine.

Nel frattempo oggi è arrivato il Vixen Pulsar 102/1300 che fungerà da ottica "guida" al telescopio maggiore.


Paolo


0
Edited by diglit on Jan 15, 2009 at 10:16 PM

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jan 15, 2009 10:31 PM          Msg. 2 of 5
Ciao Paolo,
allora aspettiamo questo test fatto per benino eh, poi quando vengo a trovarti magari con la stagione bella me lo fai provare.......
L'ottica del Vixen Pulsar è la medesima dei nostri DP 100 in fase di ultimazione, poi li mettiamo a fianco!
Max

0

diglit
--
Posts: 56
Joined: Sep 25, 2008

0


Posted: Jan 20, 2009 05:31 PM          Msg. 3 of 5
sì, Massimo.

L'ottica è la stessa e, nel mio caso, è nuova. Nessun graffio, niente polvere... sembra uscita ieri dal produttore.
Inutile dire che ance l'intubazione sembra fatta bene con un discreto numero di diaframmi interni che sembrano ben dimensionati. Discreto o più che discreto anche il focheggiatore che lavora bene senza spostamenti assiali e con una discreta fluidità.
Come sai qesto strumento sarà il rifrattore "guida" per il D&G 150 f12 che è in ultimazione.
Non ho ancora effettuato lo star test del Vixen f13 ma spero di avere il tempo di farlo presto. Qui piove sempre....
Anche il progetto dell'ETX è venuto molto bene. Abbiamo ridimensionato la forcella di un vecchio C8 adattandola (taglia e cuci e salda e rinforza) alle dimensioni dell'ETX Terabeam. Adesso gli applichiamo un moonlite e via... con il test. Il risultato finale sembra molto "tecnico", come piace a me, anche se non è all'altezza dell'URANIA o del D&G che sono sempliemente belissimi anche esteticamente...

A presto.

P.S.: sono molto curioso di vedere l'intubazione del ostro Carton 100 f13 e anche, soprattutto, di testare prima o poi l'aplanatico DP155.

Paolo

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jan 20, 2009 06:03 PM          Msg. 4 of 5
Si certo caro Paolo, ovviamente anche le nostre ottiche sono nuove ovviamente e intonse come si conviene.
Puoi postarci qualche foto di questi strumenti che hai reintubato? cosi per curiosità vediamo l'ETX.

L'intubazione del Carton 100 f13, è ovviamente priva di compromessi. Noterai, una volta che pubblicheremo le prime foto, che non è paragonabile a nessun acromatico in commercio di qualsivoglia marca o provenienza. Si è voluto porre l'accento su questo fatto, in quanto nella nostra ottica il 100 mm. a rifrazione è uno strumento "quotidiano" fatto per durare nel tempo, magari come secondo strumento.

L'aplanatico è ora in fase di disegno (la cella, molto sofisticata in leghe ad alta resistenza), sarà fornito di una messa a fuoco pignone-cremagliera da 3", sistema di termostatazione e predisposizione per la motorizzazione. Ma già dal fratello minore ci si renderà conto di come prosegue il progetto!

Un caro saluto.
Massimo

0

diglit
--
Posts: 56
Joined: Sep 25, 2008

0


Posted: Jan 22, 2009 03:29 PM          Msg. 5 of 5
appena le faccio, li uso, appena riesco a vivere tra figlia-casa-lavoro-balle varie (soprattutto queste ultime) :-) Vi mando tutto.
Sabato sarò in officina per l'Urania, La colonna della D-6, l'intubazione del D&G, il foch. dell'ETX, e altre cosette.. se riesco a fare tutto vinco una bambolina 1:24 con su scritto "SEI BELLISSIMO!"... ahahaha

Paolo

0
 

 

Time: Wed June 26, 2019 6:26 PM CFBB v1.4.0 63 ms.
© AderSoftware 2002-2007