Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
»Forums Index »Tutte le novità e le richieste sui prodotti NortheK »FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK »Sul costo di un telescopio (bisogna essere in grado di capire cosa si acquista).
Author Topic: Sul costo di un telescopio (bisogna essere in grado di capire cosa si acquista). (17 messages, Page 1 of 1)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 5, 2011 02:06 PM          Msg. 1 of 17
Qui e altrove si discorre spesso e volentieri sul costo dei telescopi amatoriali. L'utente spera sempre in costi bassi ma prestazioni molto altre, il costruttore spera sempre in margini che giustifichino le operazioni commerciali, e in un bacino di utenza quanto più ampio possibile.

Sono elementi in contraddizione tra di loro, e che non trovano facilmente risposte esaustive.

Chi produce - noi compresi - è talvolta attanagliato dal dubbio di realizzare alcuni progetti per non presentarsi al mercato oltre la soglia finanziaria che il cliente si attende, chi acquista trova sempre e comunque il prodotto caro "a prescindere" dalle soluzioni che presenta.

Ma non ci sono dubbi che, e sfidiamo chiunque a dimostrare il contrario, la strada è costeggiata dalle croci di cadaveri (prodotti) spacciati per alta gamma e poi risultati di bassa prestazionalità. La ragione è sempre la stessa: il produttore fa quello che può, stritolato dalle esigenze di un bacino che stringi stringi non vuole spendere, l'acquirente si fa infatuare da belle fotografie e da stupidaggini lette in rete o nelle riviste. L'epilogo può essere uno solo: si ha un prodotto magari anche bello esteticamente ma con problemi pesanti nel suo uso.

Da questo ragionamento NON sono esclusi marchi famosi anche italiani, che al loro attivo contano parecchi cadaveri poco e mal usati o strumenti funzionanti, modificati ad hoc per l'utente importante, che poi fa la opportuna pubblicità progresso.

Presto vedremo novità sul mercato italiano, novità che cercheranno di proporsi come riferimenti importanti, ma che nel loro DNA hanno un errore di fondo: non si può produrre un bene veramente tecnico e funzionante se si resta ancorati al prezzo di vendita finale (ovviamente rivisto al ribasso......). C'è una motivazione in questo? Ovviamente si: il cliente non sa discernere i plus qualitativi di un telescopio, di norma, e si affida al detto e non detto, alle pagine patinate e alle fotografie nel web.

Lo sforzo fatto da NortheK è diametralmente opposto a questa regola: noi vogliano che i clienti conoscano e capiscano, poi giudicheranno, ma prima devono conoscere e capire e con questo metro, confrontare i nostri telescopi con quelli della concorrenza. Per noi non ci sono compromessi: non rinunciamo ad un miglioramento tecnico per abbassare il listino di 100 euro, già che il cliente che si ferma su 100 euro non è un cliente adeguatamente preparato per i nostri telescopi.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 6, 2011 12:08 AM          Msg. 2 of 17
E dunque è di fondamentale importanza capire il progetto di chi propone il proprio prodotto, nel senso che ci dobbiamo domandare perchè non ci sono aziende italiane che hanno sfondato sul mercato estero con una reputazione pluridecennale e produzioni non limitate a pochissimi pezzi/anno.
Il provincialismo imprenditoriale italiano si rispecchia anche in questo: gran fanfara e baraonda con plauso per prodotti che non hanno contenuti e che alla resa dei conti non performano meglio di altri concorrenti, che però impostano una seria politica di controllo qualità e protezione del marchio e riescono dunque a diventare dei riferimenti certi sul mercato.
Abbiamo storie italiane paragonabili ad AP, Tec, Taka, ecc? No, abbiamo meteore durate qualche anno se va bene e poi rovinosamente sull'orlo del precipizio se non già precipitate.
Questo è un valore aggiunto che un imprenditore serio deve sempre tenere in considerazione, per aumentare la protezione del proprio cliente come mantenimento di valore del bene acquistato.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Nov 6, 2011 08:32 PM          Msg. 3 of 17
Max , io penso che gia' in qualche topic precedente sia stato scoperto il nervo della situazione .

Mi ricordo che Teo disse che il limite sono le tasche di chi acquista non il costo dei telescopi .
Chi puo' spendere centomila € per un'auto non si sofferma davanti al concessionario della Skoda o della Fiat ma va' dritto ad auto di contenuto , e quando si dice contenuto si intende
un'auto realizzata non certo al risparmio .
Ma nel caso delle strumentazioni quanti sono in grado di capirne il contenuto ? Mi ricordo alla fiera di Forli' mentre camminavo all'interno dello stand i commenti di molti astrofili che si limitavano per l'80% al prezzo degli strumenti , in pochi discutevano di materiali e progetti , anche se di progetti innovativi se ne sono visti gran pochi . Quindi non c'e' dubbio che alla base di una scelta ci deve essere anche una certa cultura e preparazione tecnica , altrimenti si rischia nonostante una certa disponibilita' finanziaria di spendere insensatamente i propri soldi , perche' averne tanti non significa saperli spendere bene e di esempi ce ne sono lampanti anche nel modo dell'astrofilia .
Purtroppo pero' anche chi spende poco non sa' cosa acquista salvo poi ritrovarsi tra le mani poco piu' che un giocattolo . Anch'io nella mia vita ho acquistato prodotti budget , adesso c'e'
una diferenza che se non posso non acquisto e se devo acquistare investo .

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 6, 2011 09:44 PM          Msg. 4 of 17
Questo forum e questo sito sono stati creati apposta per dimostrare questi assunti. Assunti che non è obbligatorio condividere, ma che prima a o poi ciascuno è costretto a prendere in esame.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 7, 2011 12:26 PM          Msg. 5 of 17
Dallo scandaglio delle nostre risorse informatiche stiamo notando un vorticoso incremento di letture e visite (con molto tempo speso pagina per pagina), dai nostri amici cinesi. A quando i cloni NortheK? Sicuramente i vorrei e non posso salteranno su di una gamba sola convinti di comperare il medesimo prodotto, ma la storia insegna che un clone è sempre un clone, riusciremo a far capire ai clienti questo dettaglio?

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Nov 7, 2011 12:56 PM          Msg. 6 of 17
Sicuramente in questo forum non mancano le indicazioni , comunque e' come acquistare
un avvitatore a 19,90€ ,sembra uguale agli altri piu' costosi , gira uguale , salvo poi avere la batteria che tiene due giorni oppure si sgrana quando giri una vite autofilettante .
Certo che i cloni non tarderanno ma sempre cloni restano con le conseguenti prestazioni .

Ciao Andrea

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 7, 2011 09:16 PM          Msg. 7 of 17
Naturalmente in momenti di economia depressa come questi, spendere bene e una volta per tutte o per tanto tempo, diventa una priorità fondamentale. Cercare il prodotto al minor prezzo per poi accorgersi che non va, taglia praticamente la speranza di avere poi risorse per una sua sostituzione. E questo è ancora più vero nelle montature, poveri sventurati quelli che stanno abboccando alle belle scoperte per risparmiare 1000 euro....ci rimettono tutto il malloppo.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Nov 7, 2011 10:03 PM          Msg. 8 of 17
Gia' ! Anche perche' il tam tam poi si fa' sentire e non si riesce piu' nemmeno a piazzarle sul mercato dell'usato !
Mentre vuoi mettere un prodotto che non si svaluta nemmeno con il tempo o si svaluta poco?
Non si dimentichi il patto di riacquisto che forse ad alcuni fruitori di certe montature adesso farebbe comodo !
Edited by Andrea Maniero on Nov 7, 2011 at 10:05 PM

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jan 2, 2012 09:41 PM          Msg. 9 of 17
Ci telefona un astrofilo molto preparato il quale ammette candidamente che dovendo sostituire il suo quindicennale telescopio usato per ricerca scientifica, si è accorto del vuoto intorno a se sulla qualità garantita e sulla innovazione tecnica.
Cita NortheK come unico esempio a cui chiedere una preventivazione, che abbiamo già inviato dopo aver capito bene cosa vuole fare il cliente.
Effettivamente chi ha una carriera molto lunga di notti fredde e gelate per ottenere dei risultati che siano un pochino diversi dalla solita fotografia, si pone dei perchè e delle questioni, visto che poi lo strumento deve durare almeno 10 anni.......NortheK sta cercando di rispondere a questi fabbisogni, e non a quelli di chi avendo qualche euro da spendere si riempie la casa di strumentazione dubbia, tessendone le lodi prima ancora di averla provata e pensando pure di essere un esperto.
Conoscenza del prodotto e di tutti i presupposti tecnici d'uso sono gli elementi guida fondamentali prima di acquistare un telescopio,in caso contrario meglio limitarsi a strumenti dal prezzo bassissimo, perchè per il resto sono soldi sprecati.

Maxproject


Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Edited by maxproject on Jan 3, 2012 at 11:12 PM

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Jan 5, 2012 07:32 PM          Msg. 10 of 17
Concordo !
Facendo un giretto in rete e visionando anche alcune autocostruzioni stento a credere che le performance di alcuni tubi raggiungano il 100% delle loro possibilita' ottiche , proprio per la mancanza di contenuto tecnologico pari ad alcuni prodotti consumer . E' pur vero che
una moltitudine di astrofili ignora i contenuti tecnologici che possono caratterizzare uno strumento quale un telescopio , a causa purtroppo di una gigantesca e prolungata operazione commerciale dove si sono fatti apparire semplicistici sistemi ottici dedicati all'osservazione del cielo . Oggi ( e non solo oggi ) con l'evoluzione delle tecnologie dedicate alcuni si sono accorti che i contenuti di uno strumento possono e devono essere ben altri salvo la piena consapevolezza che minori accorgimenti risicati all'osso possono introdurre altrettanti limiti ai risultati che si possono conseguire . Oggi il fenomeno di chi puo' e sa' spendere ma non sa' dove spendere sta' venendo drammaticamente a galla dato che il mercato di qualita' e contenuti e' praticamente limitatissimo , ma si sta' verificando anche un altro fenomeno nuovo , chi non puo' spendere ma sa' cosa vorrebbe comprare non compra nemmeno un prodotto mass market proprio per la consapevolezza che in questi tempi di austerita' economica sarebbe un'idiozia spendere poco per avere poco magari per un lungo periodo di tempo .

ciao

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jan 5, 2012 09:43 PM          Msg. 11 of 17
La crisi economica, che non passerà a breve ne a medio periodo, sta portando nella direzione che da almeno tre anni indichiamo qui e in altre piattaforme.
Un telescopio è un bene tecnico e durevole, non deve essere legato a mode e a modelli di consumo. Un cassegrain che funziona bene è un cassegrain che funzionerà bene anche fra 10 anni, un tubo raffazzonato sarà sempre un tubo raffazzonato. L'unica evoluzione strumentale è quella imposta dai sensori, ma anche qui per molti schemi un po' di furbizia permette di essere "coperti" per molti anni.
Dunque in momenti di scarsa possibilità di spesa è "ovvio" che l'utenza spenda verso il prodotto qualitativo e durevole. Era così 30 anni fa quando si risparmiava lira su lira per comperarsi il telescopio e - purtroppo - la direzione è quella.
Molti riconsidereranno la corsa alle dimensioni, quasi mai sfruttate in modo adeguato, verso strumentazioni più modeste ma performanti al massimo, e ben costruite per non avere poi i problemi di funzionamento solito.
Problemi in vista per il mass market che sta aumentando (e aumenterà sempre di più) i listini.
Vedremo, fino ad ora non abbiamo sbagliato previsioni.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jan 22, 2012 11:59 AM          Msg. 12 of 17
Non è nostra la frase ma di un amico astrofilo.......che ci scuserà se la riportiamo ma è troppo significativa:


il "mercato" offre patimenti per tutte le tasche...

Buona domenica!


Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

oreste
Posts: 63
Joined: Aug 22, 2011

son mi da vecio


Posted: Jan 26, 2012 03:45 PM          Msg. 13 of 17
Ma veramente siete convinti che l'astrofilo medio capisce cosa sta comperando?

Ho seri dubbi.

Oreste

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Mar 10, 2012 02:01 PM          Msg. 14 of 17
Alla luce di ultimi avvenimenti sembra che alcuni comincino a capire , non importa quanto tempo ci vuole , certo ci si auspica sempre tempi brevi , ma qualcosa si sta' muovendo .

Chi non lo capisce ha problemi ora e li avra' in futuro .


Andrea

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Mar 28, 2012 09:33 PM          Msg. 15 of 17
Con fatica! In questo periodo abbiamo molte richieste di tubi ottici. Purtroppo noi siamo pessimi commercianti e non ci spertichiamo in lunghe filippiche in cui "tranquillo pensiamo a tutto noi, tu basta che paghi e ti diamo anche le piastrelle per il pavimento", diciamo la realtà delle cose e la diciamo con grande chiarezza, anche scoraggiando alcuni utenti troppo "improvvidi" nelle scelte, cercando di suggerire il prodotto adeguato alla località , al budget e alle competenze. Questo è servizio professionale secondo noi.

Sapete qual'è il risultato? Corrono a ordinare dal concorrente che gli garantisce che il telescopio (troppo grande, complicato o non adeguato al cielo di cui si dispone) funzionerà benissimo e senza problemi. Questo è commercio.

Forse dovremmo imparare a fare commercio e non consulenza.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Mar 29, 2012 01:31 PM          Msg. 16 of 17
Max ,

questo lo trovo professionale ( visto che te il costruttore lo fai per mestiere ) , pensa se pur di venedere uno strumento ed incassare i soldi , dopo che ti sei speso in migliaia di post per
educare la potenziale clientela e non , ti vedessi alcuni dei tuoi strumenti messi all'asta su Ebay o in vendita su Astrosell perche' chi li ha comperati pensava di sapere tutto ed ha piazzato un RC da 350mm in centro citta' sotto la fermata degli autobus e lo rivende perche'
non fornisce immagini nitide , oppure chi vuole passare da uno Skywatcher da 20cm al Cassegrain 10" avendo fin prima realizzato un paio di immagini lunari con la SPC900. Certo chi si avvicina ai prodotti NortheK non sono tutti sprovveduti anzi , pero' una consulenza puo' guidare per ottenere il massimo risultato . Solo la piena comprensione di cio' che si acquista
puo' garantire la massima soddisfazione .

Le motivazioni tecniche le hai sempre messe a disposizione , le informazioni pure , chi invece
si e' orientato altrove bene o male se non per motivi economici ha il proprio nome scritto nelle liste dei mercatini dell'usato , chi ha realizzato strumentazioni artigianali senza curarsi del bene del cliente ma del proprio portafogli vanta un numero non indifferente di propri strumenti nelle medesime liste . Qualcuno dice che non ci sono tanti dei tuoi strumenti in giro
( lo dimostri prima ) ma io rispondo che ad ora non ne ho nemmeno trovati sui mercatini dell'usato tanto quanto i loro tele consumer !!! hihihihi
Questi sono quelli che considerano questo forum una chat , ma a quanto pare una chat molto seguita visti i numeri dei collegamenti !

Un proverbio dice : " dove si parla sono meglio due sole persone sveglie invece di tante teste che se messe insieme non fanno uno stupido "



Andrea

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Mar 29, 2012 01:47 PM          Msg. 17 of 17
Beh prima o poi qualcosa di nostro nei mercatini ci finirà, è una legge dei numeri, infatti noi offriamo il patto di riacquisto del prodotto, ma se uno pensa di ricavarci di più mettendo il tubo nel mercatino è ovviamente libero di farlo.

Resta che il cliente è poi lui che decide con che corda impiccarsi, compito di un costruttore serio è quello di far spendere i soldi nel modo migliore e più profittevole, contanto sul fatto che un cliente soddisfatto oggi è un cliente anche per domani. Una "sola" ficcata oggi è un cliente perso per sempre, se nel caso poi non infrequente di strumenti grandi (e quindi quasi impossibili da rivendere) questo è un cliente che o smette di fare astronomia o ci chiede retrofit molto costosi per poter operare........

Questi discorsi li facciamo sempre, come nel caso di un astrofilo che si è fatto influenzare dai magici tubi da 14" al posto di un nostro strumento più piccolo, e si sta ancora mordendo le mani......uomo avvisato mezzo salvato.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)
 

 

Time: Thu June 27, 2019 12:18 AM CFBB v1.4.0 62 ms.
© AderSoftware 2002-2007