Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
»Forums Index »Raccolte di spunti utili per discutere »SPUNTI DI DISCUSSIONE »L'abito non fa' il monaco !
Author Topic: L'abito non fa' il monaco ! (16 messages, Page 1 of 1)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: May 8, 2011 06:11 PM          Msg. 1 of 16
L'applicazione di questo famoso proverbio "veste" a pennello anche su alcuni astrofili i quali credendo che la tecnologia possa supplire a tutta una serie di fattori terzi pensano che il possedere un CCD performante faccia di loro degli astroimager capaci .

Come l'abito non fa' il monaco il CCD non fa' dell'astrofilo un astroimager .
Si e' notato ultimamente il proliferare di CCD per imaging planetario tra alcuni astrofili , addirittura la formazione di "cordate " per l'acquisto in gruppo onde spuntare giustamente una riduzione di prezzo sull'acquisto finale , quello che lascia perplessi e'
stato poi voler utilizzare lo stesso sistema per acquistare un misero adattatore passo C del costo di pochi euro non fornito con il sensore .

A parte questo , cominciano gia' a girare in rete immagini realizzate con questi CCD e udite udite ....... i risultati non sono cambiati dai precedenti ! Chi sapeva il fatto suo in termini di riprese planetarie ha confermato queste sue capacita'/conoscenze nel campo , gli altri hanno realizzato immagini dello stesso livello antecedente l'acquisto del nuovo sensore ,
a dimostrazione che la tecnologia piu' avanzata richiede di pari passo conoscenze piu' approfondite , si legge di problemi di sofware e di impostazioni di acquisizione e a parte i primi le impostazioni non sono cosi' problematiche per chi "mastica " un po' di imaging planetario come si deve .

Si ricorre sempre al "povero seeing" che fa' da capro espiatorio per mascherare invece carenze di tutt'altro genere , anche se ad onor del vero qui da noi non e' cosi' magnanimo !

Questo ci porta a riflettere come alcuni astrofili medi non sono in grado per scarsa esperienza e conoscenza di riconoscere poi anche strumentazioni ottiche di un certo livello
e capirne le performance abbandonandosi talvolta a commenti fuori luogo inerenti prezzi e prestazioni .

Ciao - Andre'
Edited by Andrea Maniero on May 8, 2011 at 06:34 PM

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: May 9, 2011 03:37 PM          Msg. 2 of 16
In coda a questo commento, utile è far notare che si parla e si scrive molto, con poca cognizione di causa. Resta il fatto che si "pretende" di cavare il ragno dal buco con sensori ultraprestanti sorvolando su tutto il resto.
La catena infinita dei dati prestazionali, parte dalla superficie ottica per finire, passando tra meccanica ed elettronica, nella capacità di chi elabora senza introdurre artefatti. Qui sta la differenza tra astrofilo ed astrofilo. Se tutta la catena è ottimizzata e c'è pure una profonda conoscenza scientifica del processo di elaborazione il nostro telescopio darà il massimo e i risultati sono e saranno sempre allineati con quelli che un diametro X deve dare.

Quanto scrive Andrea è quanto noi stiamo ripetendo da tre anni a questa parte. Fino allo sfinimento e fino alla noia.

Un nostro Cliente ha appena acquistato un DP100, certamente un piccolo telescopio senza grandissime pretese, ma fatto bene e ben performante per il suo diametro e per il suo prezzo. Con grande soddisfazione abbiamo raccolto il plauso del Cliente e i complimenti del caso, reduce il medesimo da prodotto (diverso) di importazione. Certamente basta provare per rendersi conto delle differenze, e basta anche provare per capire - ad esempio - che un acromatico da 350 euro non potrà MAI performare con un DP 100, chi è convinto di questo dimostra evidentemente la scarsissima conoscenza tecnica di base e anche, spiace dirlo, un pochino di malafede.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: May 12, 2011 11:18 PM          Msg. 3 of 16

Edited by maxproject on May 12, 2011 at 11:34 PM

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: May 17, 2011 05:14 PM          Msg. 4 of 16
Gia' si cominciano a notare i primi malumori dopo l'acquisto di detti sensori .

Qualcuno addirittura non ha nemmeno tenuto conto ( prima dell'acquisto) del campionamento minimo utile , salvo poi accorgersi in fase di lavoro che non possedeva
adeguati accessori idonei all'accoppiamento con un sensore con pixel da 3,75.

Questo dimostra quanto sia facile farsi travolgere in acquisti dall'onda emozionale agitata da qualche astrofilo ritenuto "GURU" da molti .
Addirittura prima si acquista il CCD e poi ci si informa se esiste il software di acquisizione idoneo che a quanto pare per funzionare egregiamente e' pure a pagamento ! Cose da matti!!!

Le immagini continuano ad imperversare sui forum ma i risultati restano i medesimi , anzi come detto sopra le delusioni cominciano a serpeggiare anche se non apertamente dichiarate .

Ciao

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: May 18, 2011 11:10 AM          Msg. 5 of 16
E' un peccato che prima di imboccare determinate scelte non si studi un pochino e non si ragioni con la propria testa. Questa è la stessa storia dei mirabilanti tubi da 1000 euro che performano come quelli da 5000 euro, stupido è chi ne spende 5000.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: May 23, 2011 06:15 PM          Msg. 6 of 16
Anche chi appare "piu' studiato" alle volte imbocca strade sulla scia di famosi astroimager incensati da miriadi di ammiratori che comunque sia ( siamo onesti per piacere ) non diffondono se non ai propri discepoli ( ammesso che ne abbiano qualcuno) qualche e dico qualche tecnica propria di ripresa ed elaborazione planetaria .

Ho avuto l'occasione di visionare e leggere DVD , CDrom e libri , indicazioni e consigli
dei piu' conosciuti "guru" planetari , accorgendomi ben presto che la maggioranza di tali contenuti erano gia' ne piu' e ne meno di mia conoscenza per averli letti in rete e per averli sviluppati in proprio con l'esperienza sul campo . Cio' mi ha fatto molto riflettere su alcuni risultati che si possono visionare in rete e cioe' che la verita' non e' quasi mai tutta alla luce del sole !


Anche il mio occhio col tempo si e' allenato a riconoscere ad esempio le risposte dei filtri e le immagini che restituiscono su di un determinato soggetto planetario essendo cosi in grado di riconoscere quasi con certezza RGB puri da LRGB , l'utilizzo di un R+Ircut , Rosso longpass ( R-ir) G o B , addirittura singoli canali R,G,B, estrapolati alla alla fine di un'elaborazione da un'immagine RGB .

Tanto per dirvene una la risposta dei filtri R-IR ed IRpass su Saturno hanno la caratteristica di rendere gli anelli piu' brillanti della luminosita' stessa del disco planetario e rendere scuri quasi neri ( nel caso di IRpass ) i poli del pianeta .

In immagini monocromatiche , di Saturno , riprese con i suddetti filtri non e' ora difficile capire chi bara o meno sull'uso dei filtri ..

" L'abito non fa' il monaco " e' " il manico " che lo fa' !!


Ciao Andrea

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: May 24, 2011 08:32 PM          Msg. 7 of 16
Non è un segreto per nessuno, tranne per gli improvvisati esperti moderni, che per ottenere buoni risultati dal punto di vista tecnico occorrono:

a) un setup ottico e meccanico di prim'ordine;
b) studiare e studiare molto;
c) esperienza sul campo.

Poi si può anche sognare e pensare che il C14 sia uno strumento semiprofessionale. Così non è e infatti messo sotto pressione dimostra tutte le lacune che si porta dietro (è un esempio, ma l'elenco è lungo), lacune che ben ci si guarda dal descrivere, anzi sono segrete e ben custodite, l'importante è che io "l'ho più grosso del tuo".

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Jan 4, 2012 06:40 PM          Msg. 8 of 16
Come si dice " Tempo al tempo " ! .

Coloro che hanno giocato al risparmio e hanno seguito i consigli dei "GURU" o presunti tali adesso cominciano a leccarsi le ferite ! , gia' qualcuno in un forum popolare ha fatto l'ammissione , altri all'estero sono giunti alle stesse conclusioni ma ...prima di loro !

http://www.cloudynights.com/ubbthreads/showflat.php/Cat/0/Number/4486788/page/0/view/collapsed/sb/5/o/all/fpart/1

Risparmiare sempre e a tutti i costi e' la parola d'ordine salvo poi loggarsi al mercatino dell'usato ! E si , qualcuno diceva che erano troppi 800 Euri per la Flea3 meglio spenderne 500 per la Basler su consiglio di qualche "esperto" salvo poi trovarsi un'elettronica pietosa .

Risparmiate gente risparmiate ...che poi piangete !

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Jan 14, 2012 10:16 PM          Msg. 9 of 16
Si cominciano gia' a vedere i primi effetti , si affacciano i primi esemplari sul mercatino dell'usato ..............

Si acquistano proprio come certi telescopi pensando di ottenere immagini mirabolanti per poi accorgersi che sono altri i parametri di cui tenere conto .

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Mar 10, 2012 01:57 PM          Msg. 10 of 16
A riprova di quanto sopra esposto non si e' ancora visto un proliferare di
immagini superlative nemmeno in questa opposizione di Marte , chi era ad un certo livello ci e' rimasto a prescindere dal CCD usato .

Purtroppo molti per seguire chi da' sempre troppa aria alla bocca , sono rimasti delusi ma non lo possono ammettere , meglio quindi dare colpa al seeing .

Cari amici , i parametri di cui tener conto per ottenere buone immagini planetarie sono altri
e NortheK si e' sforzata di fornire sempre il massimo delle informazioni IMHO sempre derise dagli Opinion Leader di qualche piccola fazione di astrofili .

Ma il tempo sta' dando ragione a chi come NortheK e' sempre stato dalla parte dell'astrofilo serio ed interessato tanto piu' ora che si stanno susseguendo numerose conferme di cio' .


Andrea

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Nov 29, 2012 07:00 PM          Msg. 11 of 16
Presto ! bisogna fare presto !

E' in corso un'altra crisi compulsiva per l'acquisto dell'ultima camera planetaria miracolosa ,

com'e che di tante Basler acquistate per lo stesso motivo molte sono finite nell'usato ?

La speranza di diventare super imager planetari cambiando abito , scusate , camera di ripresa non muore mai anche per quelli che di riprese ne hanno fatte ben poche !

Presto avremo altre delusioni e un centinaio di post dal titolo : XXX con la nuova ASI120MM tutti a far vedere ECCLATANTI nuove immagini planetarie da far arrossire Hubble Telescope ! Che tristezza !

Giano
Posts: 105
Joined: Dec 3, 2011


Posted: Dec 4, 2012 08:43 PM          Msg. 12 of 16
............
I primi dubbbbbbbi iniziano a farsi strada .... Mi sa che presto le vedremo nel mercatino ....

Mah ...

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Apr 20, 2013 11:56 AM          Msg. 13 of 16
Come previsto alcune delle ultime camere sono gia' presenti sul mercato dell'usato , alcuni
che le hanno acquistate forse avevano aspettative un po' diverse e ne sono rimasti delusi .
Mi riferisco in particolare alla ZWOASI120MM camera di ripresa cinese da 200$ che molti si sono precipitati ad acquistare in modo quasi compulsivo per cercare di vedere migliorati i propri risultati nell'ambito dell'astrofotografia planetaria e lunare .

Le caratteristiche della camera tra l'altro molto versatile non permettono di migliorare pero' le proprie capacita' e conoscenze nell'acquisizione e nel processing dell'imaging planetario perche' le immagini possono migliorare solo se si ha alle spalle un buon bagaglio di esperienze e conoscenze pratiche .

Quindi alcuni ancora si scontrano con la dura realta' che possedere l'ultima camera planetaria non fara' di loro astroimager migliori .

Giano
Posts: 105
Joined: Dec 3, 2011


Posted: Apr 20, 2013 05:25 PM          Msg. 14 of 16
Sono ancora in tempo .... Per poco ma sono ancora in tempo ...

Andrea Maniero for President !!!!

;-)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Apr 21, 2013 10:50 AM          Msg. 15 of 16
Purtroppo no Giano ..................


hanno riconfermato Napolitano , cosi' potra' ricevere qualche altro librettino con le immagini di astroimager affermati , che si sbrighino pero' perché data l'eta' non si sa se arrivera' alla fine dei 7 anni di mandato .

marios
Posts: 184
Joined: Sep 25, 2008

NortheK Accademia


Posted: Apr 21, 2013 02:42 PM          Msg. 16 of 16
Quote: Purtroppo no Giano ..................


hanno riconfermato Napolitano , cosi' potra' ricevere qualche altro librettino con le immagini di astroimager affermati , che si sbrighino pero' perché data l'eta' non si sa se arrivera' alla fine dei 7 anni di mandato .
--- Original message by Andrea Maniero on Apr 21, 2013 10:50 AM
Dio lo voglia, per il nostro bene, ovviamente.......

« Io ne ho... viste cose che voi umani non potreste immaginarvi…
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione…
E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser…
E tutti quei… momenti andranno perduti nel tempo…
Come… lacrime… nella pioggia…
...È tempo… di morire… »

Mariossss

"E' inutile discutere con un cretino, prima ti abbassi al suo livello, poi lui ti batte in esperienza!"[Bl
 

 

Time: Mon April 22, 2019 10:58 AM CFBB v1.4.0 31 ms.
© AderSoftware 2002-2007