Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
»Forums Index »Raccolte di spunti utili per discutere »SPUNTI DI DISCUSSIONE »Test strumentali , si ma come ?
Author Topic: Test strumentali , si ma come ? (8 messages, Page 1 of 1)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Jan 1, 2011 07:00 PM          Msg. 1 of 8
Leggo spesso "recensioni " ( si le ho messe tra parentesi) di strumentazioni di varie tipologie ma in particolare di ottiche che vengono testate con poche occhiate anche in una sola serata e magari in una condizione ambientale non idonea ( sito osservativo ) .
La cosa mi fa' sorridere non poco dato che personalmente ho riscontrato che per testare ( a livello personale ) uno strumento mi ci vogliono qualche centinaio di ore ( in campo planetario ) . Personalmente ho acquisito immagini ( prediligo l'imaging planetario) anche per 7/8 ore consecutive , questa estate , cominciando alle 21:00 e terminando alle 5:00/6:00 del giorno seguente per cercare le migliori condizioni di seeing, temperatura , umidita' , filtri con diverse bande passanti e sensori differenti , tutto nell'intento di capire che ottica mi ritrovavo in mano .
Bestemmie o estremismo qualcuno potrebbe pensare , anche cavolate magari , ma non mi vengano a raccontare che un test deve solo essere eseguito al banco o con 5 minuti di ossevazione all'oculare .

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jan 1, 2011 09:18 PM          Msg. 2 of 8
Certo Andrea, noi è molto che siamo avversi a questo modo da venditori di scarpe di recensire i telescopi. Ma il vero problema è che la gran parte degli astrofili ci crede......e di converso pensa anche che noi abbiamo paura a far testare un telescopio......lo lasciamo pensare, già che questi non capiranno nemmeno cosa è un telescopio NortheK dopo averlo acquistato.
Maxproject

0

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Jan 2, 2011 08:22 PM          Msg. 3 of 8
La maggior parte degli astrofili ci crede ed il motivo c'e' e lo sappiamo entrambe , dopo tutto e' il commercio che lo impone .
Daniela parlava di una futura ottica votata all'alta risuluzione planetaria e diceva che sarebbe "caduta" in mano a qualche tester con gli attributi e senza peli sulla lingua , un'inversione di tendenza da parte di Nortehk ?

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jan 2, 2011 08:40 PM          Msg. 4 of 8
Ciao Andrea,
no non è una inversione di tendenza. Noi di prassi facciamo testare i nostri telescopi esternamente, oltre che da noi medesimi.

La prassi ovviamente è ben normata, in quanto non va usata per accreditare o screditare lo strumento prototipo. In pratica non vogliamo avere ne vantaggi ne svantaggi, ma una severa relazione su quelli che possono essere i potenziali problemi del telescopio.

Abbiamo avuto astrofili che ci hanno chiesto più o meno velatamente di fare questo, ma - ribadiamo - la prassi è ben regolata e il tester lo scegliamo noi, tra persone che ci ispirano sufficiente esperienza e preparazione nei rispettivi campi di pertinenza. I tester rimangono riservati, cosi' da non creare nessun sospetto di manomissione da parte nostra.

Ciao
Maxproject

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jan 6, 2011 09:23 PM          Msg. 5 of 8
Aggiungiamo anche che oltre allo strumento planetario, già pronto, è sul tavolo da disegno uno strumento per il deep con caratteristiche molto particolari. In questo caso abbiamo già individuato un team di astrofili molto preparati che sono disponibili a massacrare il telescopio e a darci preziose indicazioni sulle correzioni del progetto.

Maxproject

0

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Jan 9, 2011 06:20 PM          Msg. 6 of 8
Ti ringrazio per le delucidazioni , sara' interessante conoscere questi strumenti .

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Jan 15, 2011 04:50 PM          Msg. 7 of 8
Stavo pensando ai numerosi astrofili che dici si sono velatamente fatti avanti per fare da tester ? Per provare lo strumento ? O per qual'altro motivo ?

Non so' ma dovrebbe essere l'azienda a cercare la persona o le persone che ritiene piu' adatte e oltretutto non dovrebbe essere un "testimonial" nel senso che gia' il nome XX giocherebbe a favore dell'azienda pero' se il nome restasse appunto celato il problema non sussisterebbe . E' solo mia opinione sia ben chiaro ma provare uno strumento richiede momenti specifici e periodi piu' o meno lunghi come anche e' vero che bisognerebbe provarlo "alla astrofilo comune " .

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jan 15, 2011 06:44 PM          Msg. 8 of 8
Già Andrea,
senza voler mettere sul tavolo nomi o presunti nomi, diciamo che alcuni hanno forzato la mano nei nostri confronti, chiedendo di testare gli strumenti in cambio di altri favori e in cambio di diffusione di "opinioni" molto incoraggianti.

Noi siamo pessimi venditori. Non e ripetiamo NON ci presteremo mai a queste manovre. I nostri telescopi vengono testati da noi e da astrofili, anche famosi, ma con precise prescrizioni tecniche e di riservatezza. Al cliente NON deve interessare chi ha provato lo strumento.

Noi diamo un telescopio con delle caratteristiche e sappiamo che fino ad un certo punto ci arriva, poi il "manico" ce lo deve mettere il cliente, non noi, se no faremmo gli astroimager e non i costruttori di telescopi. In tale concetto che è poi una policy industriale ben precisa, non si vedono foto fatte coi nostri telescopi. NON ci interessa. Noi sappiamo che i telescopi corrispondono ai requisiti di prodotto, sta poi all'utenza ricavarne di più o di meno.

Certamente se mandavamo un assegno e un tubo ottico a qualche astrofilo, magari non italiano, a quest'ora il web era pieno di immagini meravigliose. Immagini appunto.

Preferiamo dare per periodi anche lunghi, come stiamo facendo, tubi ottici ad astrofili di diverse esperienze, ma meticolosi e collaborativi (con noi....visto che si tratta di trovare difetti e non virtù) in modo da migliorare il più possibile il telescopio senza incrementarne i costi. E' una strada molto lunga, ma vincente, perchè chi bara viene presto scoperto e castigato dal mercato di fascia alta.

Maxproject


0
Edited by maxproject on Jan 15, 2011 at 06:45 PM
 

 

Time: Tue July 23, 2019 11:42 AM CFBB v1.4.0 31 ms.
© AderSoftware 2002-2007