Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
»Forums Index »Raccolte di spunti utili per discutere »SPUNTI DI DISCUSSIONE »Diaframmare....grossi diametri.
Author Topic: Diaframmare....grossi diametri. (4 messages, Page 1 of 1)

zandor
--
Posts: 85
Joined: Sep 25, 2008

0


Posted: Feb 3, 2010 03:11 PM          Msg. 1 of 4
A volte a causa del seeing pessimo mi sono trovato a dover diaframmare a 160mm il mio 350mm, utilizzando una sagoma di cartone, questo mi ha portato ad un miglioramento della visionei . Chiedevo alcune delucidazioni a riguardo, in particolare negli schemi newton se questo comporta eventuali problemi ottici . Il riflettore diaframmato potrebbe essere paragonato ad un riflettore non ostruito di pari diametro?



0
Edited by zandor on Feb 3, 2010 at 03:15 PM
Edited by zandor on Feb 4, 2010 at 09:13 AM

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Feb 4, 2010 12:42 PM          Msg. 2 of 4
Ivan prima di risponderti, puoi fare un esperimento usando una maschera apodizzante? Davanti al diaframma.
Ciao
Maxproject

0

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Feb 4, 2010 05:26 PM          Msg. 3 of 4
Ciao Ivan. La risposta in due lettere e' no, tanto piu' per uno specchio.
Un riflettore di quelli "consueti" (quelli che lavorano sull'asse e hanno simmetria di rotazione) consiste di superfici ottiche che generalmente sono una "conica" (di solito sono paraboloidi, ellissoidi, iperboloidi, o il caso limite di superfici piane). Possono essere sferici oppure no, nel caso dei progetti sferici, pero', la diaframmatura fuori asse e' solitamente impraticabile per... mancanza di spazio. Prendiamo un Newton parabolico che e' il caso piu' comune. Lo andiamo a diaframmare e otteniamo uno specchio primario effettivo con le seguenti caratteristiche:
- non e' sferico e per giunta ha una deviazione dalla sfera che non e' quella che deve essere per parabolizzare lo specchio virtuale dato dal diaframma, ma e' un'altra, sbagliata (che poi sarebbe quella giusta per lo specchio grande)
- inoltre questa asferizzazione non e' affatto trascurabile dal momento che lo specchio grande ha magari f/4 o f/4.5 o f/5 come di solito sono i newton abbastanza grandi da essere diaframmati
- per realizzare un Newton, si compiono procedure di manifattura con simmetria intorno all'asse ottico che sono volte a massimizzare le prestazioni dello specchio vero. Lo specchio virtuale avra' errori zonali, avra' correzione ottica cosi' cosi', avra' tutta una serie di problematiche che magari, ironia della sorte, lo specchio reale non mostra (in quanto vengono "sommersi" dai contributi della corona circolare piu' esterna dello specchio, che e' quella che da' il grosso del contributo all'immagine)
Per queste ragioni, difficilmente ha senso utilizzare un diaframma eccentrico in un Newton, anche se, va detto, permette di scendere a ingrandimenti bassi (pero' forse un piccolo rifrattore non e' una grossa spesa, e va molto meglio, e non ha problematiche termiche, e lo si porta fuori anche quella volta che magari si va in viaggio senza il bestio).
Diaframmare un rifrattore e' invece una soluzione che quasi sempre ne migliora le prestazioni in termini di parametri ottici assoluti. Puo' quindi essere una opzione praticabile, anche se e' di applicabilita' limitata e molto occasionale. Quando serve un diametro minore? Per giunta con tutte le problematiche del diametro grosso? Talvolta! Ma di rado, molto di rado. Se vogliamo scendere a ingrandimenti molto bassi, abbiamo gli oculari adatti alla focale, e il limite e' la nostra pupilla di uscita. Se stiamo osservando dettagli di estensione angolare ampia, in qualche caso assai raro (di solito gli oggetti beneficiano della risoluzione extra e della luminosita' extra, a meno che sto rifrattorone non sia una vera e propria schifezza).

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Feb 4, 2010 09:27 PM          Msg. 4 of 4
Comunque , come conseguenza a quanto dice Daniela, per chi ha desiderio di uno strumento performante sul planetario a poca spesa, io non butterei via l'idea di un 200-250 mm. f 8, montato in dobson o anche per il 200 mm ultraleggero su una eq6. Parliamo di costruzioni molto semplici e spartane ma precise.
Maxproject

0
 

 

Time: Mon August 19, 2019 8:59 PM CFBB v1.4.0 1,125 ms.
© AderSoftware 2002-2007