Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
»Forums Index »Tecnologia e tecnica astronomica »TECNICA E TECNOLOGIA ASTRONOMICA »Problemi di polvere........
Author Topic: Problemi di polvere........ (19 messages, Page 1 of 1)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Aug 7, 2009 10:38 PM          Msg. 1 of 19
In questi giorni imperversa in due forum una discussione relativamente a degli oculari di un noto costruttore tedesco, che sembrerebbe siano affetti - alcuni - da problemi di polvere tra le lenti.
Premesso che non sta a noi esprimere giudizi su questo fatto, stimando il costruttore in causa che si è sempre contraddistinto per realizzazioni molto ben rapportate al prezzo richiesto e mediamente di ottima fattura, notiamo con curiosità che dopo un po' si inseriscono utenti nuovissimi.....con post incandescenti a difesa del marchio citato.
Non bisogna fare 1+1 per capire da dove arrivano o per conto di chi arrivano questi nick/post. Se fosse successo al nostro marchio sicuramente i suindicati supporters sarebbero stati bannati. Di questo siamo certi.
Maxproject

0

Fede67
Posts: 68
Joined: Apr 4, 2009


Posted: Aug 8, 2009 06:18 PM          Msg. 2 of 19
Non mi esprimo, visto che sono stato "coinvolto" nei battibecchi...
Ho sempre stimato Baader (il mio fedele Scopos è stato per me una delle migliori bandiere dei tedeschi....), me questa volta sto ancora srotolandomi il naso con le pinze, da quanto mi si era "arricciato"...

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Aug 9, 2009 01:52 AM          Msg. 3 of 19
Tutto vero ma possiamo consultare un attimo il nostro amico Google o il nostro rivenditore di fiducia?
Baader Hyperion zoom ---> prezzo al pubblico....
poi andiamo a vedere un po di altri oculari zoom
pentax XL
nikon nonmiricordocomesichiama
poi andiamo a vedere un altro po' di altri oculari zoom
zeiss vario
leica
svarowski
(ne avro sicuramente dimenticati.... non sono il genio degli zoom)

possiamo forse fare allo spiedo Baader Planetarium per avere proposto uno zoom economico? che chi vorra' comprera' e chi non vorra' lascera' sugli scaffali? un oculare che non ho mai visto quindi non mi esprimo, ma detto questo, non mi pare ci voglia un genio a comprendere che non potra' performare come un prodotto che costa il triplo. Che poi, come sa ogni fotografo, le lenti zoom ci si e' dovuti piegare e inghiottire il rospo e comprarle e usarle perche' sono comode, o per mettere nero su bianco la vera ragione, perche' senza, ormai, non e' rimasto piu' nessuno; ma ogni volta che e' possibile, le focali fisse sono piu performanti a prezzi migliori.

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"

Fede67
Posts: 68
Joined: Apr 4, 2009


Posted: Aug 19, 2009 04:22 PM          Msg. 4 of 19
Io ho appena regalato il mio unico zoom ad un amico, che sta in Francia, perchè andava comunque meglio dei suoi Kellner...
ognuno ha la sua opinione, al di la della qualità del Baader...
io preferisco tre buoni oculari fissi, che tanto nessuno sta li a girare lo zoom come un deficente, provando tutto il range di focali, se non per giocarci qualche volta...
alla fine lo tieni al minimo e ti rendi conto che è meglio un Nagler, lo tieni al massimo e ti rendi conto che è meglio un ortocopico, e lo tieni a metà e ti rendi conto che è meglio un qualsiasi 12mm da 66° e 50 euro...
imho...
Edited by Fede67 on Aug 19, 2009 at 04:23 PM

maurizio
--
Posts: 143
Joined: Sep 25, 2008


Posted: Aug 19, 2009 04:52 PM          Msg. 5 of 19
Ciao Fede
è vero che gli oculari a focale fissa sono meglio degli zoom, ma è anche vero che sono di una comodità impressionante quando vado nelle manifestazioni di divulgazione nelle piazze senza dovemi portar dietro una valigetta di oculari, con il rischio di perderne qualcuno.
Io possego il vixen 8-24 e il baader 8-24 e posso dirti che sono di buona qualità (meglio il baader per il maggiore campo).
Inoltre con il baader ho avuto un buon risultato alle valli veronesi, infatti alla focale 8mm abbiamo rilevato la presenza del satellite mimas sull'anello di saturno.

0

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Aug 19, 2009 05:42 PM          Msg. 6 of 19
anche io di zoom non ne ho anche se, non dubito, prima o poi cedero' all'acquisto. Fotografi molto piu' testardi di me e che escludevano senza questione il malefico oggetto, io li vedo con - ben nascosto - lo zoom nell'armamentario. Magari lo usano poco per le ragioni che tu stesso Fede hai evidenziato, ma intanto l'hanno comprato. E quando serve lo usano. Non e' che ci siano molte persone disposte a rinunciare alla caffettiera perche' il suo contributo alla nostra nutrizione e' trascurabile e in ogni caso il caffe', volendo, si puo' preparare nel pentolino.....

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"

Fede67
Posts: 68
Joined: Apr 4, 2009


Posted: Aug 19, 2009 07:03 PM          Msg. 7 of 19
E' vero, praticamente tutti prima o poi comperano uno zoom, lo ho fato anche io...
probbilmente se il mio zoom fosse stato di ottima qualità lo avrei anche usato...
l'unico zoom che mi fa davvero gola è il 3-6 Nagler che ho avuto la fortuna di poter usare parecchie volte, ma è una cosa un po' "particolare", il range è molto stretto, ed effettivamente funge perfettamente al posto di tre oculari "tirati", che difficilmente uno si compera.
Ma è un pezzo di ottica e meccanica senza paragone, e oltretutto col range così stretto risulta perfettamwnte parafocale e con un capo generoso in tutta la sua escursione.
Se trovassi un 8-45 Meade usato (lo Zeiss (o era Swaroski? non ricordo...) rimarchiato..) lo prenderei senza alcuna esitazione, anche se poi dovesse restare li nel cassetto....
ma il Baader è anche lui un "vorrei ma non posso", e già uno zoom è un compromesso per antonomasia...
se poi devo scendere a compromessi col compromesso anche per la meccanica (otticamente è ineccepibile...)
allora preferisco starmente coi miei due-tre oculari fissi, che tanto in una serata osservativa, zoom o non zoom, su un telescopio ne passano parechi di oculari, prova qui e prova li, passa questo e prestami quello...

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Aug 19, 2009 07:30 PM          Msg. 8 of 19
Vero Fede, a un certo punto Meade ha proposto con il suo marchio uno zoom che faceva Svarowski e di cui tutti parlano benissimo. Ma non mi sembra avesse questo range pazzesco, sei sicuro? Forse volevi scrivere 8-25?
Secondo me uno zoom economico ha senso solamente in una circostanza: stai osservando in condizioni "subottimali" ma hai un bel cielo .... e allora nella macchina infili anche un tubaccio di quelli che non ti fai problemi.... e il suo oculare zoom che puoi divertirti senza peso e senza ingombro e senza tante storie magari mettendo tutto su un cavalletto cinese e via.... senza preoccuparti della polvere, della salsedine, del caldo che prende di giorno in macchina, dei bambini..... in questo senso io trovo che LIDL ha fatto un enorme regalo a tutti gli astrofili italiani con quel 70/700. Non ho comprato uno zoom perche ho dei ploss celestron economici e decenti che per questo scopo sono perfetti! Comprerei lo zoom economico? Beh dipende a che prezzo.... alla fine sempre li' si va a cascare. Perche' se lo zoom economico quello che fa il suo sporco lavoro quando mi serve - e ben venga - me lo propongono a una cifra ben superiore a quello che io ritengo sia il suo prezzo.... io non lo compro.
Che zoom economico avevi? Il Seben? se ne parla discretamente... ma non lo ho mai provato. E' proposto a un prezzo molto conveniente e non se ne trovano tanti nell'usato, che poi al di la' dei post sui vari forum, e' la prova del nove se la gente ritiene di aver speso bene i propri soldi oppure se vuole provare a recuperarli almeno parzialmente.

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"

Fede67
Posts: 68
Joined: Apr 4, 2009


Posted: Aug 19, 2009 07:35 PM          Msg. 9 of 19
Wops, volevo dire 8-24... come abbia potuto digitare 45 è un mistero...
sorry...

avevo un 7-21 cinese senza marchio, preso in Inghilterra via web.
Avevo ordinato l'8-24 che doveva essere discreto, tipo il Seben di cui tutti comunque parlano bene per il costo che ha...
ma dopo 6 mesi di menate mi hanno risposto che non lo avevano più.
Ormai avevo pagato, e mi son fatto mandare il 7-21.
Una mezza cagata con un mucchio di cromatismo ai bordi...
però era perfettamente parafocale, e a centro campo era più che discreto.
Edited by Fede67 on Aug 19, 2009 at 07:39 PM

maurizio
--
Posts: 143
Joined: Sep 25, 2008


Posted: Aug 20, 2009 10:49 AM          Msg. 10 of 19
Non conosco tutti gli zoom menzionati da Daniela, ma secondo me sono tutti derivati dallo stesso schema, compreso il baader.
Fede non hai mai pensato che uno zoom baader + diagonale con prisma raddrizzatore montati sul tuo scopettino non dia del filo da torcere ai vari spotting scope swar. zeiss ecc.?
Io li uso anche su un cinesone da 150 f.5 su forcelletta altazimutale e mi diverto un sacco a fare birdwatching.

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Aug 20, 2009 05:12 PM          Msg. 11 of 19
Ciao ragazzi, ho appena posato le valige dopo 400 km. e 10 giorni di star party.....ma poi vi racconterò. Ora sono stanchissimo, ma vorrei solo puntualizzare che per quanto mi riguarda l'oculare zoom non farà mai parte del mio corredo di oculari. Non sono per le mezze misure.
Per eliminare i vari spotting zeiss e swar (provati questo e l'anno passato in montagna, diversi modelli in dotazione a forestale,cacciatori, birdw.) basta un qualunque telescopio orientale: ha sempre meno residuo cromatico nonostante costi 1/10 dei summenzionati. sono trappole per osservatori non astronomici che forse non sanno nemmeno cosa è il cromatismo.
Detto questo, trovo un po' complicato fare birdw con un 150 mm. se proprio non è piazzato li per caso.....
ciao
Max

0

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Aug 20, 2009 05:37 PM          Msg. 12 of 19
mi sembra.... ingeneroso.... prendersela con uno spotting scope perche' non va tanto bene su oggetti astronomici. Questi cannocchiali sono fatti per il birdwatching, sono piccoli (quindi poco sensibili alla turbolenza anche di pomeriggio e anche ad alzo zero) sono resistentissimi, non si fanno problemi di urti, di umidita', taluni anche di acqua, non si appannano nella nebbia (hanno trattamenti superficiali progettati a questo scopo), hanno trattamenti antiriflesso eccezionali - per uso diurno e per eliminare i fastidiosi riflessi solari; dopodiche' a me il birdwatching non interessa, per guardare ogni tanto il gabbiano sul tetto di fronte e' piu' che sufficiente uno qualsiasi degli strumenti che ho, e non ho voglia di spendere "una cifra" in un oggetto che non sfrutterei. Quindi non li compro.... Certo se una persona spende "una cifra" e poi pretende di usarli prevalentemente o esclusivamente sul cielo notturno, e' facile che restera' deluso, ma si tratta di una scelta sbagliata (magari derivante da consigli sbagliati) non e' colpa dello spotting scope.

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"

maurizio
--
Posts: 143
Joined: Sep 25, 2008


Posted: Aug 21, 2009 12:19 PM          Msg. 13 of 19
Ciao Max
ben tornato
ti assicuro che con il 150 f. 5 non ci sono grossi problemi per fare birdw., compreso della forcelletta sono 8,5 kg, poi tubo corto, non problem.
Anche subito dopo il tramonto puoi tirare a 93x cosa che con in un normale spotting si fa buio.


0

Fede67
Posts: 68
Joined: Apr 4, 2009


Posted: Aug 21, 2009 09:27 PM          Msg. 14 of 19
Accc. se sei rientrato oggi, eri ancora su da Ivan!
Pork, io sono rientrato lunedì...
potevamo vederci!
Vabeh, tanto non sono molto bello da vedersi...
hehehe

PS: lo scopettino non lo ho più, ora lo spotting lo faccio con l'NP101 in torretta...
hehehe
comunque con lo Scopos vedevo le pantegane a 133x...
spaventose!
Ha ragione però la Daniela nel dire che un "vero" spotting scope ha delle caratteristiche meccaniche che un telescopietto non ha.

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Aug 22, 2009 10:43 AM          Msg. 15 of 19
Ciao Fede, accidenti potevi contattare Ivan, martedi sera abbiamo osservato ancora, e potevamo farlo anche mercoledi..........comunque è stata una settimana molto proficua, leggi il report sul dp 100, ci siamo divertiti come matti, sarebbe stato bello avere anche una tua impressione!

Gli spotting scope, che mi sono guardato e riguardato di presenza, non hanno un gran che di meccanica in più. A meno che non consideriate il rivestimento in gomma un pezzo ad alta tecnologia, o il gas anticondensa. Il costo è sproporzionato, primo perchè l'utente non capisce niente di ottica per cui acromatico, astigmatico o quel che volete non se ne accorge nemmeno, secondo perchè quel genere di utenza ha mitizzato due marchi e compra solo quelli.......(appunto ne ho parlato per due ore con dei cacciatori, e ora capisco perchè il brand più redditizio di Meade era negli spotting e nei cannocchiali per fucili). Poi mi sono sorbito osservazioni con degli spotting di giorno e con un economico cinese di Ivan.......vero al vero il cinese li ha disintegrati, ma costa 1/3 o meno, per cui modificando la meccanica e facendolo meglio il costo si riduce a metà........

Ciao
max

0

Fede67
Posts: 68
Joined: Apr 4, 2009


Posted: Aug 22, 2009 02:41 PM          Msg. 16 of 19
Hehehe...
ora che mi ci fai pensare, una volta ero in montagna dal mio babbo e c'era un vigile che faceva il cacciatore.
Zeiss di qua, Zeiss di la, bla bla bla...
allora ho montato lo Scopos, oltretutto con un economico WA di Telescope Service da 66°, e gli ho fatto guardare le montagne a 20x...
mi ha detto "ah, stupendo, ma chissà quanto costa uno strumento simile"...
quando gli ho detto che era cinese e costava 400 euro non ha più detto nulla...
hehehe...

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Aug 23, 2009 02:36 AM          Msg. 17 of 19
Si' certamente si puo' prendere un piccolo telescopio astronomico cinese e metterlo a fianco di uno di questi, e non fara' una figuraccia, anzi magari la figuraccia la fara' fare al blasonato spotting scope. Dopodiche' pero' lo organizzate voi un container da taiwan con qualche centinaio di piccoletti comprati al prezzo all'ingrosso? no perche se osserviamo nel fango, in ambienti polverosi, vicino ad acque salmastre o salate, senza contare che magari ogni tanto pure noi scivoliamo nel fango, figuriamoci il cannocchiale.... gli uni gli date una pulita e via, gli altri li regalate al figlio del panettiere e al nipote della verduriera (tutto il vostro parentado e gli amici ne avranno gia' un paio a testa di telescopiettini rovinati....) e ne prendete uno nuovo. Si ammortizza in fretta la differenza di prezzo e si vanifica il risparmio.... E anche ammesso e non concesso che si riesca a pulire un obiettivo schizzato di fango - o altro materiale presente in natura - si deve dargli una pulita grossolana con le soluzioni commerciali che non costano poco, e poi ricorrere a sistemi tipo i polimeri per la pulizia delle ottiche (googlate un po' i prezzi), sempre che non si preferisca rispedirlo al produttore e pagare la sua fattura. Viceversa - io non ho strumenti del genere perche' non li uso, ma ho un miniquick zeiss 5x (10mm di apertura) che ha il T*, e' un simpatico gadget che funziona come lente d'ingrandimento e come monocolo. Non sono mai riuscita ad appannarlo neanche quando c'era l'acqua della pasta che bolliva, inoltre una volta un ragazzino - figlio di altri.... - ci ha fatto una ditata con le sue mani non del tutto pulite.... l'imbarazzato genitore, che ha gli occhiali, ha tirato fuori una salvietta di quelle per pulirli, fine del problema. Provate un po' con i coatings astronomici.... Dopodiche uno mi puo' dire che non va a passare le giornate nel fango e nelle zanzare per veder, forse, passare pochi secondi la variante rara di un qualche animale.... e che i piccioni in un piccolo telescopio astronomico si vedono anche meglio che in uno dei vari strumenti dedicati.... tutto vero e tutto legittimo ma allora non si parla di birdwatching, cosi come non mi pare si possa dire che mia zia "fa osservazioni astronomiche" perche' ogni tanto guarda l'ISS col binocolo, magari anche da dietro la finestra chiusa. Buon divertimento e fa benissimo, ma non si chiama fare osservazioni astronomiche.
Che il costo sia sproporzionato e' anche vero, ma questo vale per la quasi totalita' degli strumenti sul mercato in ogni fascia di qualita' e prezzo... Quanto alla meccanica e' molto semplice pero' stiamo parlando di doppietti da 40-50-60mm che non richiedono particolare impegno costruttivo. Inoltre cromatismo e astigmatismo sono aberrazioni ottiche che si presentano ad alti ingrandimenti, che hanno senso nella osservazione astronomica ma non in osservazione terrestre, specialmente diurna (piuttosto che crepuscolare).

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"

Fede67
Posts: 68
Joined: Apr 4, 2009


Posted: Aug 23, 2009 09:28 AM          Msg. 18 of 19
Ho un caro amico che ha un bellissimo binocolo Swarosky da caccia.
Costa 800 euro, ed è un 8x42 (mi pare...)
Al di la dell'ottica stupenda e nitidissima, anche di notte, è vero che meccanicamente è robustissimo:
lo ha usato come corpo contundente per abbattere la suocera, e non si è nemmeno scollimato.
Gli schizzi di sangue sono venuti via bene sciaquandolo sotto l'acqua corrente.
Hehehe...

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Aug 23, 2009 12:39 PM          Msg. 19 of 19
hehheehehehehehehehehehhehehehehhehehheheehh

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"
 

 

Time: Mon September 16, 2019 11:53 PM CFBB v1.4.0 109 ms.
© AderSoftware 2002-2007